Un consorzio di oltre 50 tra i principali centri di competenza della fotonica in Europa, a cui partecipa anche Confindustria Toscana, ha istituito un programma per formare migliaia di lavoratori delle industrie per l’adozione e lo sviluppo di soluzioni innovative basate sulla fotonica, per affrontare alcune delle più grandi sfide della società: dalla sostenibilità ambientale alla vita in salute alle infrastrutture intelligenti.

L’Accademia Europea di Fotonica offrirà corsi di formazione che andranno oltre le lezioni in aula e si concentreranno su una forte attenzione alla formazione pratica. I partecipanti ai corsi potranno acquisire esperienze nel mondo reale, sperimentando design allo stato dell’arte, progettazione, produzione, attrezzature e strutture all’avanguardia. I centri di formazione dell’accademia offriranno corsi unici su un’ampia gamma di piattaforme tecnologiche fotoniche e domini applicativi. L’accademia è stata inizialmente programmata per durare quattro anni, ma con la chiara intenzione di diventare un supporto sostenibile a lungo termine per l’industria europea.

L’interesse per la fotonica è in forte espansione, con il mercato globale della fotonica stimato in 615 miliardi di euro nel 2020 e recenti ricerche che mostrano come il mercato europeo della fotonica stia crescendo più del doppio del PIL globale. Tuttavia, l’accesso al know-how tecnico all’avanguardia e alle competenze pratiche necessarie per utilizzare le tecnologie fotoniche rimane complesso per molte aziende, in particolare le piccole e medie imprese (PMI). L’accademia, lanciata da PhotonHub Europe, il Photonics Innovation Hub finanziato dalla Commissione europea, consentirà alle PMI di sfruttare a pieno questa tecnologia abilitante, fondamentale per le proprie attività di innovazione.

“Per la prima volta l’Accademia Europea di Fotonica offre alle PMI uno sportello unico ed un ampio menu di opzioni di formazione, rendendo facile individuare e partecipare al corso di formazione più adatto alle proprie esigenze. Le aziende possono essere certe che i loro dipendenti ricevano una formazione di alta qualità da strutture di prim’ordine, poiché l’assicurazione della qualità è supervisionata da PhotonHub”, ha affermato il professor Peter O’Brien dell’UCC Tyndall Institute in Irlanda, che guida i servizi di supporto alla formazione presso l’accademia . “Prevediamo di supportare 6.000 aziende europee con la formazione nei prossimi quattro anni, ciascuna inviando diversi dipendenti a uno o più dei nostri corsi, con diverse centinaia di aziende che potranno adottare immediatamente le tecnologie fotoniche nelle loro applicazioni e nella produzione di prodotti come primi utilizzatori. Crediamo che l’accademia sarà un enorme catalizzatore per l’adozione della fotonica da parte delle aziende europee”.

La fotonica coinvolge la generazione, la manipolazione e il rilevamento della luce ed è una tecnologia digitale abilitante chiave, alla base di molte applicazioni esistenti ed emergenti. Nel prossimo decennio la fotonica avrà un impatto significativo sulla nostra vita quotidiana, trasformando le industrie, affrontando questioni critiche come il cambiamento climatico e migliorando le società in tutta Europa.

Alcune applicazioni attuali includono:

  • AGRICOLTURA (tecnologie di scansione e imaging a infrarossi per monitorare la produzione e la qualità degli alimenti ma anche sistemi di sensori per la semina e l’irrigazione)
  • FONTI DI ENERGIA VERDE (illuminazione a LED e sistemi fotovoltaici, utilizzati per i pannelli solari elettrici)
  • INFORMATION COMMUNICATIONS TECHNOLOGY (ottica per archiviazione dati, trasmissione su reti in fibra ottica e display)
  • SCIENZE DELLA VITA (dispositivi di test e di analisi come monitor glicemici non invasivi e diagnostica point-of-care e diagnostica indossabile, laser per chirurgia, terapia fotodinamica, strumenti chirurgici intelligenti)
  • TECNOLOGIE INDUSTRIALI (laser per applicazioni industriali).

L’Europa è un leader globale nello sviluppo delle tecnologie fotoniche, con gran parte di questa innovazione generata attraverso la ricerca finanziata dalla Commissione Europea. La nuova accademia consentirà alla forza lavoro europea di accedere a tecnologie fotoniche all’avanguardia e metodi avanzati di produzione fotonica, attraverso formazione e istruzione strutturate. Ad oggi, 40 centri di formazione in tutta Europa sono stati selezionati, con altri 10 che saranno annunciati entro la fine dell’anno. Fondamentalmente tutte le regioni d’Europa avranno accesso alla formazione, comprese quelle con poca o nessuna competenza in fotonica, con centri distanti tra loro come Irlanda, Spagna, Finlandia e Grecia.

Sono tre le tipologie di corsi di formazione disponibili:

  • Formazione online, un’introduzione di mezza giornata rivolta ai nuovi entranti nel settore della fotonica, che fornisce una panoramica del potere chiave abilitante delle tecnologie fotoniche per applicazioni ad ampio raggio. Tutti i corsi online sono gratuiti.
  • Centri dimostrativi (demo centres), che offrono corsi di formazione di un intero giorno in loco, con un focus su particolari applicazioni tecnologiche fotoniche.
  • Centri di esperienza (experience centres), che offrono corsi di formazione approfonditi di tre o cinque giorni con una forte focalizzazione sulle attività di laboratorio e sul lavoro pratico, utilizzando apparecchiature all’avanguardia e strumenti dimostrativi di applicazioni.

Le persone che desiderano partecipare a uno dei corsi di formazione online, o ai corsi di formazione in Demo o Experience Center, possono sfogliare il catalogo della formazione tramite il sito Web PhotonHub (https://www.photonhub.eu/our-services/ ) e registrarsi per il corso.

Ulteriori dettagli sui vasti corsi di formazione online di PhotonHub e sui corsi di formazione Demo ed Experience Center sono disponibili nel link qui: https://www.photonhub.eu/our-services/#Training

Condividi: