Un liceo Pisa e uno di Pontedera il premio della Commissione Editoria

16 Maggio 2018

L'industria 4.0 raccontata dai ragazzi.

I più bravi a raccontare l'industria 4.0? I ragazzi Liceo Classico, Galilei Galilei di Pisa, Classe II A a.s. 2017-2018 e i ragazzi del Liceo XXV APRILE di Pontedera, Classe V A a.s. 2017-2018. Sono loro infatti rispettivamente i primi e i secondi classificati al concorso letterario Industria 4.0 - Nuovi rapporti e nuovi linguaggi tra uomo e macchina bandito dalla Commissione Editoria di Confindustria Toscana, con il patrocinio della Regione Toscana e destinato ai Licei di area umanistica della regione.

I ragazzi si sono cimentati con racconti di loro creazione, tutti così avvincenti che per la giuria è stata una scelta difficile decretare i più eccellenti.

Gli Istituti primi classificati hanno ricevuto un premio in denaro (il primo premio del valore di 4.500 euro, il secondo di 3.000) e la pubblicazione degli elaborati dei ragazzi in un libro sia in edizione cartacea, sia digitale.

"È una sfida che abbiamo lanciato ai giovani e che loro hanno raccolto con entusiasmo. I ragazzi hanno testimoniato con passione nei loro scritti il presente di ragazzi che esperiscono questi nuovi rapporti e linguaggi fra uomo e macchina - sottolinea Patrizia Alma Pacini, presidente Commissione Editoria Confindustria Toscana –. Quel dialogo già in atto fra scuola e impresa si costruisce anche con iniziative come questa".

Il premio letterario è stato realizzato dalla Commissione Editoria di Confindustria Toscana, con il patrocinio della Regione Toscana e grazie al contributo di Toscana Energia, Rotary Galilei Pisa, Knauf, Acque Spa e con la collaborazione di tutto il sistema confindustriale toscano.